Ecografia Prostatica Transrettale

By: | Tags: | Comments: 0 | giugno 20th, 2015


Che cos’è?

L’ecografia prostatica transettale è un esame diagnostico eseguito per mezzo di una sonda ecografica lubrificata che viene inserita nell’ampolla rettale del paziente.


A che cosa serve?

L’ecografia della prostata transrettale serve a valutare le dimensioni e la morfologia della ghiandola per orientare lo specialista Urologo nella diagnosi di ipertrofia prostatica benigna (ingrossamento della prostata) o di tumore della prostata (quest’ultimo può essere dimostrato solo attraverso un esame bioptico eseguito in un secondo momento). Può essere utile anche nel Follow up di pazienti in terapia medica per ipertrofia della prostata.


Come si svolge?

Durante l’esecuzione dell’ecografia prostatica transrettale il paziente è sdraiato sul fianco sinistro, con le cosce  verso il petto. Prima di introdurre la sonda, il medico effettua un’esplorazione con il proprio indice per verificare che non vi siano controindicazioni all’esame e per valutare le dimensioni e la consistenza della prostata. L’esame non è pericoloso né doloroso.


Quanto dura l’esame?

L’ecografia prostatica transrettale ha una durata di circa 5 minuti.


Che norme di preparazione occorre seguire?

Prima di eseguire l’ecografia prostatica transrettale non è necessario il digiuno, tuttavia sarebbe utile, per migliorare la visualizzazione, che l’ampolla rettale fosse vuota. Per questo motivo 3-4 ore prima dell’esame, se il paziente non è andato di corpo da più di 12 ore, sarebbe indicato l’applicazione di una supposta di glicerina o in alternativa l’effettuazione di un clistere.


Che controindicazioni ci sono?

Costituiscono controindicazione all’esecuzione dell’ecografia prostatica transrettale la presenza di emorroidi sanguinanti, di ragadi anali o di un importante stenosi del canale anale.
Print Friendly
Se vuoi prenotare questa prestazione clicca qui

You must be logged in to post a comment.